Primavera del Prosecco Superiore

MOSTRE : CISON DI VALMARINO - dal 28/03/2020 al 05/04/2020

1^ Mostra del Prosecco Superiore DOCG

Nel Centro storico del paese, all' interno delle splendide "Ex Cantine Brandolini" si potrà assaporare il fascino della storia in compagnia di un calice di Prosecco Superiore D.O.C.G. e dei piatti tipici del territorio in un connubio di emozioni per la gola e l'anima.

DOVE

Ex Cantine Brandolini in Via Mazzini, 5 - Cison di Valmarino

ORARI APERTURA

Sabato 14.00 - 22.00
Domenica 10.00 - 22.00

PIATTO TIPICO

Spiedo

CISON DI VALMARINO

Cison di Valmarino, uno dei Borghi più Belli d’Italia, è una piccola città della pedemontana trevigiana, che meraviglia tutti per la sua bellezza e la sua ricchezza storica, artistica e culturale.
Sicuramente da non perdere la chiesa arcipretale di S. Maria Assunta (dalla doppia facciata e con le opera di Francesco Casagrande e di Egidio Dall’Oglio) e il Castello di Castelbrando, che dona dalla sua location una splendida vista sulla cittadina e sulle Colline del Prosecco.
Dal centro di Cison di Valmarino è possibile raggiungere il Parco del Ruio, il Rifugio dei Loff sovrastante il Bosco delle Penne Mozze con le steli di Simon Benetton, la Rosada con gli antichi lavatoi, la Grotta del Ciclamino e numerose altre oasi naturalistiche.
Da qui, è possibile inoltre viaggiare attraverso la storia, passeggiando lungo l’antica Via Maestra o sulle Vie dell’Acqua, o percorrendo la “Strada dei 100 giorni” che, dal fondovalle, conduce, in poco tempo, al Passo San Boldo (oltre 700 m s.l.m.) prospiciente la Valbelluna.
Cison di Valamrino è teatro di numerosi eventi organizzati tutto l'anno: da “Assaporando Cison” e la sua gustosissima proposta enogastronomica, ad “Artigianato Vivo”, la riscoperta degli antichi mestieri e delle sempre attuali abilità artigianali; “Stelle di Natale”, con i tipici prodotti legati alle festività natalizie, la secolare Fiera franca di San Simone e Giuda a Tovena, tra le più antiche in assoluto, la Mostra dei presepi en plein air (circa 70) da ammirare a Mura attraverso le strette vie di questa borgata molto ben conservata.
Poco distante si trova la frazione di Rolle (Borgo FAI), una località che il famoso poeta Andrea Zanzotto, grande appassionato del luogo, definì, a ragione, “una cartolina mandata dagli dei”.

LE NOSTRE VIE

Torna su